Quali Pietre Preziose posso scegliere al posto del Diamante?

Condividi l'amore:

L’anello di fidanzamento è una creazione originale che nasce intorno alla propria donna e alla nostra idea di amore. Ogni pietra offre a chi la sfoggia un significato intrinseco diverso. Il vostro, ad esempio, potrebbe essere un amore molto “colorato”, che non si affida al diamante per mostrarsi. Allora, bando ai conformismi, perché non scoprire con noi le infinite possibilità delle altre pietre preziose colorate?

foto anello con zaffiro

Quali pietre al posto del diamante? lo Zaffiro blu è un’ottima alternativa.

foto di Silvia Pasquetto

Esistono pietre preziose di tipologie innumerevoli. Il miracolo visivo è che per loro la gamma di colorazioni naturali non ha confini! Infatti, rispetto al diamante che nasce con una colorazione variabile dall’extra bianco al giallino, le altre pietre presentano infinite varianti. Per questo trovare due pietre di colore identico è difficile; ma è ancora più raro trovarne più di due – se non tra quelle di caratura molto bassa. In più, il taglio di un diamante è esclusivamente a brillante, mentre con le altre gemme è possibile giocare su tagli e forme molto fantasiose. Il diamante è la pietra più dura in natura, seguito dai corindoni (ovvero zaffiri e rubini). Anch’essi sono pietre piuttosto resistenti alla scalfittura, però, diversamente dal diamante, non possono essere scaldate a fuoco; ciò comporta che eventuali riparazioni dovranno effettuarsi con tecniche alternative.

Tra gli zaffiri più noti ci sono gli zaffiri blu di Ceylon (l’attuale isola dello Sri Lanka). Ma altri zaffiri naturali, altrettanto splendidi, presentano colori diversi: rosa, giallo, arancio, ecc. Per la ragazza di Lorenzo abbiamo creato un anello in oro con zaffiro di Ceylon di taglio rotondo da quasi mezzo carato di un bellissimo blu profondo. La pietra è stata montata su un anello in oro bianco personalizzato da una martellatura che dona un effetto un pò “grezzo”. Personalimente credo che lo zaffiro blu si abbini ottimamente sia con l’oro bianco che col giallo… una questione di gusto molto personale.

Per un anello di fidanzamento ci si può davvero sbizzarrire, utilizzare pietre dal significato più esotico, e si può scegliere ancora tra: topazi, acquamarina, smeraldi oppure opali australiani. L’unico vero accorgimento va rivolto ai materiali, perché ad esempio opali australiani e smeraldi sono pietre delicate, e andranno montate su un castone di oro puro perché necessitano di una protezione agli urti…

Quindi ora largo alle proposte e avanti i colori! Contattami.

Eva