Regalare l’anello di fidanzamento a San Valentino: sì o no?

Condividi l'amore:

San Valentino è festeggiato ovunque come il giorno degli innamorati, ma nessuno conosce con sicurezza l’origine di questa festa. Quello che è certo è che San Valentino è un’occasione ghiotta per il commercio, il pretesto per vendere cose spesso inutili e regalare oggetti poco sentiti. Con queste premesse, ha senso regalare l’anello di fidanzamento a San Valentino?

Regalare l’anello di fidanzamento a San Valentino? Perchè aspettare una festa così commerciale per fare un regalo talmente intimo?!

Fu papa Gelasio I, nel 496 d.C., a dedicare a San Valentino il 14 febbraio, giorno in cui fino ad allora si era celebrato il rito romano dei Lupercalia, che pare avesse lo scopo di propiziare la fecondità della terra e delle donne. Nel basso Medioevo il 14 febbraio è diventato la festa degli innamorati, forse ispirata ai principi dell’amor cortese, ma di regali di San Valentino non si parlava ancora. Solo nell’Ottocento è esplosa la mania dei bigliettini d’auguri, una tradizione nata negli Stati Uniti che poi ha colonizzato mezzo mondo.

Ed eccoci ai giorni nostri. Oggi San Valentino è una festa commerciale in cui ci si sente quasi obbligati a dimostrare qualcosa, mentre per celebrare il proprio amore non c’è bisogno che ce lo dica il calendario. Per questo penso che regalare l’anello di fidanzamento a San Valentino sia banale. Non è meglio personalizzare l’evento e scegliere il momento che ogni coppia sente più giusto? Non è detto che sia necessario organizzare grandi celebrazioni: spesso i fidanzati per cui creo un anello di fidanzamento personalizzato sono così ansiosi di consegnarlo alla persona che amano che lo fanno la sera stessa in cui lo ritirano, nella semplice intimità di casa.

Per regalare l’anello di fidanzamento non esiste un giorno giusto per tutti, esiste solo il momento migliore per voi.

Visita la mia gallery e guarda gli anelli di fidanzamento che ho creato per gli innamorati come te!

Eva

Comments are closed.