UNA VITA INSIEME PASSANDO DA UNA MILONGA

Condividi l'amore:

I gioielli di Eva nascono tutti da una storia, questa è la nostra!

Ci siamo conosciuti ad un corso di tango argentino, io ballerina solitaria senza compagno, lui allievo promettente desideroso di imparare. Fin da subito ci siamo sintonizzati e ballando, ballando pian piano conosciuti ed avvicinati fino a diventare coppia.

Insieme abbiamo scoperto di avere molto in comune condividendo l’interesse per la musica, la gente, i viaggi e l’arte.

Io avevo già visto Eva e il suo sito nella rete e da inguaribile romantica fantasticavo di avere un giorno una sua creazione, un anello tutto mio, unico ,che parlasse di me ,di noi e della nostra storia. Amavo il suo lavoro e l’attenzione che presta nella scelta di materiali etici e nel tempo mi ero prodigata per seminare qua e la indizi che portassero verso quella direzione.

Il mio desiderio sembrava rimanere però tale, passavano gli anni e di anelli non vi era ombra.

Foto di Michela e Ambrogio.

Un giorno poi la vita ci ha irrimediabilmente cambiati, portandoci il regalo più bello, la nostra bambina. E’ stato un momento pieno d’amore, intenso,di quelli che non si possono proprio dimenticare e che ti entrano dentro nel profondo toccandoti per sempre. Il giorno che siamo tornati a casa per la prima volta in tre, tutto era uguale a prima e allo stesso tempo diverso e noi intanto eravamo diventati una famiglia. Ricordo che io ero sul divano con la piccola mentre lui scendeva in modo goffo le scale. Si avvicinò, si sedette accanto a noi e mi disse:” Avevo pensato alla montagna o al mare ma poi ho deciso che non c’è posto e momento migliore di questo per farlo.” Io, complici gli ormoni del post parto che offuscavano la mia lucidità di neomamma, non capivo perché pensasse alle vacanze proprio in quel momento ma poi mi tirò fuori una scatolina blu. La aprii e dentro c’era un meraviglioso anello in oro giallo, proprio come piaceva a me, ed era il mio!

Guardandomi aveva continuato:” Vedi è come noi , ci sono le curve ed anche gli spigoli”. Non vi dico l’emozione! E’ proprio così, questo anello, ispirato anche dall’ architettura di Le Corbusier, che io amo molto, racconta proprio di quello che siamo noi, con le sue curve e le sue rotondità parla dei nostri giorni di sole, con i suoi angoli e i suoi spigoli ci ricorda i nostri momenti di buio che insieme però contribuiscono a costruire le nostre vite rivelandoci la meraviglia di un amore sincero che risplende come solo un diamante etico sa fare.

Il nostro grazie ad Eva per aver saputo cogliere ed interpretare i nostri desideri (il mio sicuramente!) ed aver realizzato un gioiello capace di raccontare la nostra storia.”

Michela

Comments are closed.