Come nasce l’anello

Condividi l'amore:

Non faccio mai due anelli uguali, ognuno è pensato sulla persona che lo indosserà. Mi piace conoscere chi porterà al dito il mio pezzo unico e fare in modo di concretizzare con l’oro, le forme, i colori e le superfici che più possono farla sognare e sentire in armonia con se stessa. Ed è per questo che lavoro in costante dialogo con il mio cliente, voglio che partecipi attivamente alla creazione, perciò devo entrare nella sua testa e nel suo cuore e per questo serve tempo.

Lavoro con calma e dedizione, un gioiello necessita del suo tempo e l’arte non ha fretta.

Ed ecco: da qualche idea che gira nella testa inizio a buttar giù un pò di schizzi … per capire se il gioiello funziona, se può piacere alla persona che lo riceverà in regalo….troppo spigoloso? forse è meglio se la pietra la poggio in maniera diversa?…..mi piace trovare idee stravaganti, puntare su forme non comuni o su pietre di colore con tagli insoliti.

La scelta della forma non è più importante del tipo di pietra, del suo colore o del suo taglio, dev’essere tutto in armonia.

Solitamente per gioielli che durino tutta una vita utilizzo solo oro e pietre preziose; nel caso di diamanti, scelgo esclusivamente Diamanti Etici Certificati Canadesi. Mi capita, anche, che qualche cliente fuori dalle righe mi proponga di inserire nei gioielli ricordi, conchiglie, tessuti, mini servizi da tè….questi sono momenti in cui la mia creatività esplode in una sfida con me stessa…ed è bello!

Mentre disegno devo pensare contemporaneamente a come realizzare quelle forme, e poichè la Scuola orafa di Padova lavora principalmente con lastre e fili, devo scomporre nella mia testa le forme dell’anello in solidi geometrici che poi posso deformare, saldare e limare.

Una volta focalizzato lo schizzo che più mi soddisfa, produco ansiosa il bozzetto in carta e magari anche in argento, per studiarne la tridimensionalità. A questo punto si inizia a lavorare l’oro!

Non esistono difetti nei pezzi, esistono solo particolari che li rendono unici.

Ecco come nasce l’anello.

Contattami direttamente per ogni domanda o per una richiesta personalizzata!

(foto di Ermanno Friso)

Eva

Comments are closed.